Spiaggia di Calamosche Parco e Riserva Naturale

Spiaggia di Calamosche Parco e Riserva Naturale

Febbraio 18, 2014 Off Di Redazione

La spiaggia di Calamosche è una delle spiagge più belle e meno conosciute della costa in provincia di Siracusa. Questo paradiso si trova tra Vendicari, un’oasi naturalistica e Noto, il sito archeologico di Eloro e Noto, famoso gioiello del barocco siciliano.

A rendere molto particolare questo luogo sono la vegetazione lussureggiante che la circonda, splendido esempio di macchia mediterranea, ed il panorama unico, fornito dai due grandi promontori rocciosi che la affiancano. Questa spiaggia, lunga circa 200 metri, è infatti incastonata da due lunghi lembi rocciosi, che rendono il mare sempre calmo e quieto, in un abbraccio che dona un senso di quiete e di pace al visitatore. Le acque, pulitissime, calme e limpide, sono ideali per bagnanti, anche bambini, e per chi pratica lo snorkeling: la morfologia unica della costa e la ricca fauna marina sono uno spettacolo da non perdere.
La sabbia del lido è impalpabile e finissima, ed il gioco di luce del sole sulle acque limpide vi sorprenderà.

A coronare questa bellezza, Legambiente premiò questa spiaggia come il lido più bello di Italia nel 2005, inserendola nella Guida Blu dello stesso anno, e vi si girano molti spot pubblicitari per via della sua bellezza senza tempo. Un’altra caratteristica unica di questa spiaggia è il territorio circostante: nei due promontori che la fiancheggiano, si trovano infatti una grande quantità di cavità e piccole grotte scavate nella pietra.

La spiaggia, un vero e proprio gioiello nascosto e lontano dalla civiltà, non è immediatamente raggiungibile in macchina: una volta arrivati al parcheggio custodito ai margini del litorale (2.50 € ad auto), infatti, bisogna percorrere a piedi un tratto pianeggiante, ricco di vegetazione e su strada sterrata. Mancano attrezzature turistiche per i bagnanti (chioschi, noleggio ombrelloni, bagni, etc.), che dovranno quindi portarsi dietro tutto il necessario: questa caratteristica contribuisce a dare a questo luogo un fascino selvaggio e senza tempo, che vi farà entrare in contatto con la natura e con gli elementi. Vi assicuriamo che la sua bellezza val bene la camminata, che comunque sconsigliamo nelle ore più calde.

Per raggiungerla, percorrete la provinciale 19 da Noto a Pachino, al KM 6 girate a sinistra ed arrivarete al parcheggio custodito. Da lì, il percorso a piedi richiede circa un quarto d’ora di cammino.