La tecnica per annodare le cravatte ascot

La tecnica per annodare le cravatte ascot

Ottobre 10, 2014 Off Di ZenzCom

Distinte ed eleganti, dall’innegabile fascino “british”, le ascot sono sicuramente degli accessori poco diffusi rispetto alle comuni cravatte: pertanto chi desidera distinguersi dalla massa potrà optare proprio per questo tipo di modello.
Cravatte di origine ottocentesca, esse prendono il nome dall’omonimo ippodromo inglese, dove l’alta società si riuniva per assistere alle corse dei cavalli che in realtà oltre ad essere eventi sportivi erano soprattutto ritrovi modani in cui dare sfoggio di sé.
Cravatta ascot arancione a poisTali cravatte sono costituite da una sorta di nastro da legare intorno al collo secondo una metodica particolare, che qui vi spieghiamo. Innanzitutto l’ascot va posizionata a cavallo del collo, lasciando il tessuto morbido, e sovrapponendo al lembo sinistro quello destro.
Quest’ultimo va fatto passare verso l’alto all’interno del “doppino” che si sarà creato intorno al collo, ritrovandosi poi come in partenza con il lembo destro sul lato destro e il sinistro sotto.
A questo punto si potrà infilare la cravatta ascot dentro alla camicia, aggiustando delicatamente il nodo con le mani sino a conferirgli una forma simmetrica. Ed ecco fatto: una impeccabile ascot sarà annodata al vostro collo, pronta per essere sfoggiata!
E se ancora non possedeste un accessorio di questo tipo, potrete trovarne un ampio assortimento online presso i numerosi portali di e-commerce specializzati in accessori uomo.