Tipi di Broker

Tipi di Broker

Ottobre 25, 2014 Off Di Redazione

Il Forex è il mercato i cui vengono scambiate le monete di tutte il mondo, all’interno di esso operano diversi soggetti, banche, grandi e piccoli investitori, trader ed altri, che cercano di sfruttare le oscillazione dei prezzi per trarne profitto.

Chi vuole operare su tale mercato può farlo tramite i broker, che fanno da intermediario tra il trader ed il mercato, naturalmente poiché il mercato Forex non esiste materialmente, le varie operazioni avvengono in maniera telematica, la funzione dei forex broker è quella di fornire una piattaforma di trading, inviare gli ordini e seguire gli andamenti del mercato.

Sebbene la scelta del broker dev’essere una scelta personale, chi comincia ad investire nel mercato delle valute e deve districarsi tra una serie infinita di sigle e terminologie, deve innanzitutto conoscere i nomi delle società più accreditate, come Plus500 una piattaforma di trading professionale di cui forexmind.it ne recensisce, in più possono essere consultate altre informazioni circa i vari tipi di broker, le differenze tra le varie figure ed i criteri per la scelta di un intermediario sicuro ed affidabile. Affidarsi ad un broker professionale e competente è fondamentale per essere sicuri che i propri investimenti andranno a buon fine.

I forex broker offrono i loro servizi in cambio di una commissione, denominata spread, che viene quantificata in base ai ricavi derivanti dall’investimento. Prima di procedere alla scelta dell’intermediario è utile provare il funzionamento delle piattaforme, attraverso le varie demo dimostrative, in modo da scegliere quella che ha un’interfaccia più semplice da capire e che risponda al meglio alle nostre esigenze.

Vi sono diversi tipi di forex broker intermediari, la cui distinzione dipende dalla modalità di negoziazione adottate, in particolare si distinguono in:

ECN, sigla di Electronic Communications Network, che sono semplici intermediari, che trasmettono un ordine e cercano di trovare una controparte che risponda all’offerta;
Market Maker: oltre a lanciare l’ordine, assume la funzione di controparte, in modo da garantire l’esecuzione dell’ordine e bilanciare il rischio;
STP, ossia Straight Through Processing, non hanno un accesso diretto al mercato, eseguono in maniera automatizzata l’ordine, inviandolo ai fornitori di liquidità, che lo gestiscono.

Sul portale forexmind.it, tutti gli approfondimenti per conoscere i vari tipi di broker e le loro caratteristiche.