Le fasce per salumi valorizzano i prodotti della norcineria

Gennaio 12, 2015 Off Di ZenzCom

In alcune zone d’Italia, ad esempio in Emilia Romagna, si parla del suino come del “Re Maiale”, dal momento che dalle carni di questo animale è possibile ottenere una grandissima varietà di prodotti culinari da leccarsi i baffi.
Oltre alle carni cucinate fresche, è soprattutto nel mondo dei salumi che la fantasia nei secoli si è scatenata ed è per questo che sulle nostre tavole possiamo incontrare una varietà così ampia di prelibatezze di origine suina: dal prosciutto crudo a quello cotto, dalle mortadelle alle coppe, dalle cicciolate ai salami, ai cotechini e agli zamponi, solo per citare le più importanti, tra le tante specialità tipiche vi è solo l’imbarazzo della Tagliere con salumiscelta per i buongustai.
Questi prodotti possono essere acquistati sia nei negozi tradizionali che presso i punti vendita della grande distribuzione, ed è innegabile che in alcune categorie piuttosto “affollate” di contendenti (come ad esempio quelle dei prosciutti e dei salami) la competizione fra le specialità di diversi produttori sia serrata.
Per fare sì che i propri prodotti alimentari si distinguano rispetto alla concorrenza è necessario metterli in vendita corredati di fasce per salumi dal design accattivante e in cui le combinazioni di colori, scritte ed elementi grafici testimonino la qualità del prodotto stesso.
Oltre all’estetica, è altresì importante che queste etichette siano prodotte a partire da carte e inchiostri resistenti all’umidità e alle oscillazioni termiche, inevitabili quando si ha a che fare con prodotti da conservare in frigorifero.