Lavabi: sospesi, a pavimento o d'appoggio?

Lavabi: sospesi, a pavimento o d'appoggio?

Gennaio 14, 2015 Off Di Massimiliano Roveri

Diverse sono le soluzioni per i lavabi nelle scelte di design del vostro bagno.
lavabi
E, con i tempi che corrono, talvolta le scelte non sono solo di design, ma anche economiche, rispetto al budget per gli accessori del bagno e rispetto alle dimensioni del bagno stesso.
Non ci si deve, però, far scoraggiare: soluzioni accattivanti sono a portata di mano, magari con il vantaggio di acquistare online, così da ottenere il meglio con le risorse e le metrature a disposizione.
In questo post ci concentriamo sulle scelte a disposizione per quanto riguarda i lavabi.

Lavabi sospesi

I lavabi sospesi rappresentano forse la soluzione ottimale quando si ha in mente per il proprio bagno un design minimalista, e quando si ha a disposizione una quantità ragionevole di spazio, tale per cui si può rinunciare al lavandino con mobile bagno.
I lavabi sospesi rappresentano inoltre una soluzione elegante, particolarmente adatta quando si vuole accentuare l’importanza dello spazio bagno nel suo complesso.

Lavabi a pavimento

I lavabi a pavimento rappresentano forse la soluzione ottimale quando, nel contesto delle scelte di design per il bagno, si fa prevalere l’importanza dei componenti e degli accessori sull’importanza degli spazi (magari semplicemente perché lo spazio è abbondante).
Rappresentano quindi una scelta “importante”, con cui al lavabo si vuole dare risalto, accentuandone l’importanza e il suo “peso” nell’economia degli spazi del bagno.

Lavabi d’appoggio

I lavabi d’appoggio sono i più versatili, perché permettono di “reinventare” come si vuole, o come serve, lo spazio sottostante. Una scelta, se vogliamo, che tende più al “su misura”.
Una soluzione forse più personalizzabile, che permette di “sperimentare”, di osare qualcosa in più nell’economia del design del bagno come spazio.
Scelto il lavabo rimane da “fare” il bagno con il resto di componenti e accessori, dalla rubinetteria al vano doccia, ma lo vedremo nei prossimi post!