Mercato FOREX: un po' come le montagne russe…

Mercato FOREX: un po' come le montagne russe…

Marzo 10, 2015 Off Di Massimiliano Roveri

Il mercato FOREX segue il “Roller Coaster” dei rapporti di scambio tra le valute.

Mercato Forex, perché un “Roller Coaster”?

L’approccio al mercato FOREX deve avere tra i suoi fondamenti strategia, gestione del rischio e disciplina.
Disciplina perché è un mercato con regole che non possono essere ignorate; gestione del rischio, spesso definita con il corrispettivo in Inglese, Money Management, perché anche la strategia migliore deve assolutamente avere un backup, una “soluzione – salvagente”; e, naturalmente, una strategia, da affinare e raffinare con lo studio della materia, con l’analisi dei dati e con l’acquisizione di esperienza.
Alla base di una strategia per il mercato Forex c’è la capacità di individuare quali sono i segnali importanti del mercato, i “sintomi” di cattiva o buona salute, e la loro conseguente interpretazione.
E i picchi dei grafici di mercato, quei su e giù vertiginosi, che somigliano appunto alle montagne russe o roller coaster, sono uno degli indicatori che senza dubbio è necessario imparare a conoscere.
Non è casuale che ne abbiano parlato anche gruppi finanziari importantissimi come J.P. Morgan: il rallentamento della crescita economica a livello globale anche nelle economie emergenti, la facilità sempre maggiore nei settori dei trasporti e delle telecomunicazioni hanno fatto sì che, anche nei casi di grandi entità finanziarie, il mercato sia sempre più internazionalizzato e, come tale, sempre più soggetto alle fluttuazioni del mercato di scambio tra valute: in sostanza, che si tratti del forex trader che opera da casa per passione, o che si tratti della direzione finanziaria di qualche mega-multinazionale, i grafici da guardare sono esattamente gli stessi, le fluttuazioni da seguire  sono esattamente le stesse, i dislivelli pericolosi in stile montagne russe quelli da monitorare!
I picchi, i dislivelli maggiori in minor tempo, si presentano proprio in situazioni di crisi: come dire che quando il mercato è già difficile esso tende di per sé a… farsi ancora più difficile.
Ma è con l’osservazione del mercato, e con le tre regole stampate nella propria mente, che si può cavalcare la tigre delle montagne russe senza essere sbalzati via…