I contenitori per microonde al servizio degli “avanzi” natalizi

Dicembre 11, 2015 Off Di ZenzCom

Secondo le stime di Confesercenti, quest’anno gli italiani spenderanno l’1.3% in più dell’anno scorso a cavallo del periodo natalizio. Buone notizie per l’economia e i commercianti, ma c’è anche chi teme che oltre ai consumi alimentari saranno destinati ad aumentare anche gli sprechi di cibo.
Il rischio effettivamente c’è: alzi la mano chi dopo Natale o Capodanno non ha mai buttato via qualche avanzo, perché non è riuscito a finirlo in tempo! Eppure, impegnandosi un po’, gli sprechi del cibo che finisce direttamente in pattumiera si possono di molto ridurre – e, volendo, anche azzerare.
Prima di tutto occorre acquistare solo quantità rispondenti agli effettivi bisogni, Tavola con avanzi natalizicercando di calcolare razionalmente il necessario senza strafare. Poi, una volta che le preparazioni culinarie saranno diventate “avanzi” a tutti gli effetti, occorre trovare il modo per conservarle a lungo.
Carni, brodi e altre specialità gastronomiche possono essere tranquillamente congelate, mentre cibi come le verdure cotte, pesci e crostacei o il panettone gastronomico andrebbero conservati in frigorifero e consumati entro un paio di giorni.
In questo caso meglio usare dei contenitori a tenuta ermetica che possano essere collocati direttamente all’interno del microonde così da scaldare gli avanzi senza dover sporcare pentole e padelle: date un’occhiata all’assortimento Bormioli Rocco di contenitori appositamente progettati per l’uso nel microonde e scoprite la praticità di questi versatili modelli in vetro resistente e dotati di valvola per lo sfogo del vapore.