La prototipazione rapida 3D: come funziona la stampa 3d

Maggio 16, 2016 Off Di ZenzCom

La prototipazione rapida è quella tecnica che permette di produrre in modo piuttosto rapido dei modelli fisici tridimensionali partendo da un file realizzato con un programma di progettazione per il computer, il CAD.

imgresLa prototipazione viene impiegata in una vasta gamma di settori perché permette a tutte le aziende che ne hanno bisogno di trasformare un’idea in un prodotto finale su misura e di sicuro successo, il tutto lavorando con estrema rapidità ed efficienza. La prototipazione rapida 3d, più semplicemente conosciuta come stampa 3D, è una tecnologia di fabbricazione additiva, questo significa che il processo avviene per addizione del materiale.

Il processo prende vita partendo da un progetto virtuale: il software di modellazione comunica con la macchina per stampare che è in grado di leggere i dati dal disegno e di lavorare stendendo e aggiungendo degli strati di materiale liquido che vanno a formare il modello fisico del progetto finito.

Le sezioni trasversali e gli strati della stampa 3d vengono in seguito uniti assieme per creare la forma finale. I primi sistemi di prototipazione rapida 3d nacquero nel 1987 quando venne introdotta la stereolitografia, ossia quel processo che è in grado di rendere solidi gli strati di polimeri che sono inizialmente allo stato liquido e che sono particolarmente sensibili alla luce ultravioletta