Emorroidi in gravidanza: e ora che si fa?

Emorroidi in gravidanza: e ora che si fa?

Agosto 5, 2016 Off Di ZenzCom

La gravidanza implica profondi cambiamenti nel corpo di una donna: mentre il bimbo cresce, aumentano anche le dimensioni del seno ed è normale accumulare qualche chilo di peso corporeo. Anche dal punto di vista ormonale la produzione di grandi quantità di progesterone può causare mutamenti dell’umore, la circolazione degli arti inferiori può essere meno efficiente, e infine ci sono anche parecchie donne che soffrono di stitichezza e di emorroidi.
Descritta in questi termini, la situazione non sembra particolarmente rosea né raccomandabile; ma per ogni donna che affronta questi problemi, le sensazioni negative passeranno in secondo piano nel momento in cui terrà finalmente in braccio il suo bambino.
Per questo motivo bisogna affrontare la situazione con serenità, adottando strategie che permettano di stare meglio col proprio corpo durante la dolce attesa. Per quanto riguarda nello specifico i problemi di stipsi e di emorroidi in gravidanza – spesso collegati da un rapporto di causa-effetto – ad esempio si potranno incrementare i consumi di fibre (magari aiutandosi con degli integratori naturali) e di acqua, così da favorire un corretto transito intestinale, il quale gioverà anche di un po’ di moto (basta anche una passeggiata di 20-30 minuti al giorno).
E infine, su con la vita: di solito le emorroidi iniziano a scomparire naturalmente dopo il parto, quando il corpo torna pian piano alla normalità, e in molti casi non lasciano alcuna traccia di sé.