Chiusura Report: Roberto Fico minaccia provvedimenti per la Rai

Chiusura Report: Roberto Fico minaccia provvedimenti per la Rai

Aprile 19, 2017 Off Di Redazione

“Vogliono sospendere Report? Gli italiani rispondano sospendendo il pagamento del canone!”. E’ questa la provocazione lanciata dal presidente della commissione di Vigilanza Rai, Roberto Fico. Nelle ultime settimane, diversi partiti avrebbero pressato per la chiusura del programma. “Il Movimento 5 Stelle è a fianco di chi fa informazione in maniera seria e indipendente, senza vivere di appartenenze e simpatie politiche. È questa la principale colpa di Report, che in queste ore è sotto attacco dei partiti che continuano a fare pressione per chiudere il programma”. Queste le dichiarazioni di Fico.
Non si è fatta attendere la replica del presidente della Rai, Monica Maggioni, che ha negato l’intenzione di chiudere il programma. “Bisogna chiedersi nello specifico se tutte le voci sono state ascoltate, se è stato dato il giusto peso alle posizioni della comunità scientifica. Il problema non è la chiusura di Report ma il fatto che non sempre si riesce a capire qual è la forza di quello che facciamo tutti i giorni. A volte non ci si rende conto che essendo servizio pubblico, quando si dicono delle cose hanno un effetto dirompente. Al limite è su questo che dovremo confrontarci”.

Chiusura Report: La discussione tra Roberto Fico e Matteo Renzi

Il dibattito è proseguito con Roberto Fico, che non le ha mandate a dire, neanche a Matteo Renzi. Queste le sue accuse all’ex premier:

“Il partito di Renzi cerca scuse per chiudere tutti quegli spazi che non accettano il pensiero unico. Danno a Report l’etichetta del M5S, ma è un’idiozia. Il Movimento non ha programmi ‘suoi’ o giornalisti ‘in quota’, queste sono cose che fanno Pd e Forza Italia”.

Renzi, a mezzo social, ha rigirato le accuse evidenziando come il Movimento 5 Stelle, basi i suoi discorsi sulla paura della gente.
“Non credo alle assurdità che una classe dirigente improvvisata e priva di etica scientifica, ha detto utilizzando un seggio alla Camera e una password su Facebook. Mi fido del pensiero dei medici, non degli algoritmi dei portavoce. Seguo il pensiero di Levi Montalcini o di Veronesi, non di Beppe Grillo e delle sue tesi sulla mammografia”.
La polemica sui vaccini – ha proseguito Renzi – va affrontata in modo scientifico non ascoltando i guru che pontificano su cose che non conoscono. Basta vivere di paure, amici. Trovo assurdo doverlo dire e ribadire ma va fatto: non credo alle scie chimiche, non credo ai complotti degli americani sulla Luna, non credo alle sirene. Tutte ipotesi realmente avanzate in questi anni da gente che sta in parlamento a rappresentarci”.