Lascia tutto e va a vivere in una baita: la storia di Giuseppe

Lascia tutto e va a vivere in una baita: la storia di Giuseppe

Lascia tutto e va a vivere in una baita: la storia di Giuseppe

Voleva essere felice ogni giorno. Voleva un luogo dove rilassarsi lontano da tutti. Giuseppe ha deciso così di trasferirsi in una baita a due ore di cammino dalla civiltà. Questa la sua storia, raccontata da deejay.it:

Quando, dopo due ore di cammino, troverai un cartello di legno che recita “Qui siete dove le aquile imparano a volare col vento e i sogni a cavalcare stelle, siete a casa mia”, allora sarai arrivato nella baita di Giuseppe.

giuseppe piemonte

Venti anni fa, Giuseppe Pozzi ha scelto di trasformare la sua passione per la montagna in uno stile di vita. Si è trasferito in una baita a due ore di cammino da Alagna Valsesia (in Piemonte), nella splendida cornice del Monte Rosa.

“Nel 1997 ho trovato un rudere, sono stato in tenda tre mesi per ristrutturarlo, lavorando 17 ore al giorno. Ho perso 20 chili.” L’uomo ha raccontato la sua storia in diretta al Volo del mattino.

Oggi la baita di Giuseppe è diventata un bed and breakfast, questo gli ha permesso di trasformare la sua passione e il suo stile di vita anche in una fonte di sostentamento. La struttura è raggiungibile con due ore di cammino o, per chi ne ha la possibilità, in elicottero.

Commenti Facebook

RELATED ARTICLES

Scooter Sharing a Milano: Nasce GoVolt Mobility

Scooter Sharing a Milano: Nasce GoVolt Mobility

In arrivo nel capoluogo lombardo il servizio di scooter sharing che punta al Made in

READ MORE
Medico Licenziato: Puliva Seppie in Ospedale

Medico Licenziato: Puliva Seppie in Ospedale

É costato caro ad un medico dell’ospedale di Praia a Mare un comportamento a dir

READ MORE
Germania: esplosione in raffineria, 8 feriti

Germania: esplosione in raffineria, 8 feriti

(ANSA – AP) – UDINE, 1 SET – Otto persone sono rimaste ferite a causa

READ MORE
Vicenda della nave “Diciotti”

Vicenda della nave “Diciotti”

Con riferimento alla vicenda della nave “Diciotti”, attualmente al largo dell’sola di Lampedusa con a

READ MORE