Baie di carico aziendali

Baie di carico, tipologie e manutenzioni

Le baie di carico sono l’anello di congiunzione fra la produzione e il trasporto dei beni, così come tra la loro distribuzione e l’immagazzinamento. Attraverso di esse i camion possono essere caricati e scaricati e la loro presenza è diffusa in stabilimenti produttivi, poli logistici, magazzini e altri edifici a uso industriale.

Esistono diverse tipologie di questi sistemi tecnologici, come ad esempio le baie aperte in cui gli ingressi sono collocati direttamente lungo un lato dell’edificio; nel caso delle baie chiuse, queste aree sono interessate dalla presenza di strutture circoscritte come delle tettoie che proteggono dall’azione dannosa degli agenti atmosferici.

Entrambe le tipologie appena viste sono di tipo orizzontale ma, in base alle necessità produttive, è possibile anche optare per baie di carico inclinate; in genere la pendenza delle rampe di accesso non supera il 10% per evitare problemi di movimento dei veicoli.

Le baie di carico possono essere collocate l’una accanto all’altra lungo l’esterno dell’edificio, con i camion che si posizionano perpendicolarmente alla facciata, oppure essere disposte a dente di sega coi mezzi che scaricano con una certa angolazione rispetto al lato dello stabile. Quest’ultimo assetto viene preferito in genere quando ci sono pochi spazi di manovra per i mezzi.

Indipendentemente dalla tipologia delle baie di carico, la legge impone che esse siano oggetto di manutenzioni periodiche che mantengano alti i livelli di sicurezza: scopri le manutenzioni multimarca effettuate da Farma Chiusure Tecniche.