Gentiloni: “A Roma non c’è efficienza”. Raggi: “Qui servono poteri e non chiacchiere pre-voto”

Gentiloni: “A Roma non c’è efficienza”. Raggi: “Qui servono poteri e non chiacchiere pre-voto”

Gennaio 14, 2018 Off Di Redazione

Il presidente del Consiglio a “Una Costituente per Roma”, organizzata da Giachetti: “Il governo collabora ma accolto con riluttanza”. Calenda mette il carico: “Non possiamo stare sulla riva ad aspettare il cadavere: bisogna rafforzare il tavolo istituzionale e per questo romperò le scatole alla Raggi”
L’amministrazione di Roma “non è il massimo dell’efficienza”, ma dal governo non è mai mancato uno spirito di collaborazione, nonostante sia stato accolto “con sospettosa riluttanza“. A dirlo è il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni durante un intervento a Una Costituente per Roma, un evento organizzato al Tempio di Adriano da Roberto Giachetti. “Questa città – ha detto tra l’altro Gentiloni – non si governa semplicemente affrontando la sequela di emergenze che si verificano ogni settimana intanto perchè sono talmente tante e complicate, sedimentate da tanto tempo, che anche l’amministrazione più efficiente farebbe fatica. E non mi pare che siamo in una condizione di avere il massimo dell’efficienza“. Tuttavia, prosegue il presidente del Consiglio, “noi siamo il governo e non possiamo non avere uno spirito di collaborazione su Roma anche se talvolta questo aiuto è stato accolto con sospettosa riluttanza”. “Il governo c’è – aggiunge Gentiloni – Apprezza lo sforzo per dare alla città un respiro lungo e sollecita tutti ad avere per Roma l’ambizione universale che questa città merita”.
Fonte: Il fatto quotidiano