Tra gli ascensori esterni panoramici, nessuno batte il “Bailong”

Tra gli ascensori esterni panoramici, nessuno batte il “Bailong”

Novembre 12, 2018 Off Di ZenzCom

Il suo nome significa “Cento Draghi”, ed è un vero e proprio prodigio dell’industria ascensoristica cinese: stiamo parlando del Bailong, un impianto unico nel suo genere (ed unico al mondo) che si trova presso il distretto di Zhangjiajie nella provincia sudorientale dello Hunan.
La particolarità di questo ascensore è che non solo è un impianto esterno, ma anche il più alto del mondo con i suoi 326 metri di altezza. Un dislivello che non è rappresentato da trecento metri “qualsiasi”, bensì dalla risalita di una rupe rocciosa perfettamente verticale che dona agli utilizzatori dell’impianto una vista decisamente mozzafiato sull’area circostante – lo Wulingyuan, che coi suoi paesaggi montani è un’apprezzata meta turistica.
La costruzione del Bailong venne iniziata nell’ottobre del 1999, e si concluse tre anni più tardi quando finalmente l’impianto venne inaugurato ed aperto al pubblico. Grazie ad esso per raggiungere la sommità della falesia rocciosa non sono più necessarie lunghe ore di cammino, ma solamente un minuto e 58 secondi.
La progettazione di ascensori esterni ha raggiunto una delle sue massime espressioni a livello mondiale nel Bailong, che oltre ad essere stato costruito in un luogo estremo è anche dotato di una cabina dalle pareti in vetro acrilico che rende la vista decisamente unica (e vietata a chi soffre di vertigini!).