Nell’Europrogramma del M5S c’è anche il riconoscimento dell’identità digitale

Nell’Europrogramma del M5S c’è anche il riconoscimento dell’identità digitale

Nell’Europrogramma del M5S c’è anche il riconoscimento dell’identità digitale

“Le nuove tecnologie e la globalizzazione stanno cambiando il mondo che abbiamo sempre conosciuto. È compito della politica cavalcare il futuro, senza perderlo di vista e soprattutto senza subirlo”.

Così il Movimento 5 Stelle in un post pubblicato sul proprio blog per spiegare che “la digitalizzazione della società offre delle possibilità che vanno estese a tutti i cittadini, allargando innanzitutto lo spettro dei loro diritti, che vanno riconosciuti e non compressi” infatti “il mondo di Internet crea nuovi diritti che devono essere tutelati”.

“In questa nuova fase della modernità, l’Unione europea gioca un ruolo fondamentale” hanno osservato i pentastellati, ma riconoscendo che “gli sforzi compiuti, in questi anni, dal legislatore europeo in materia di libero accesso al web, di neutralità della rete e di alfabetizzazione digitale vanno nella giusta direzione e, in molti casi, sono all’avanguardia nel mondo dove il digital divide, fra una fascia di popolazione moderna e benestante e una tecnologicamente ai margini, è molto più presente che in Europa”.ù

Per questi motivi, “alla cittadinanza europea va affiancata la e-cittadinanza che comprenda il riconoscimento dell’identità digitale, vale a dire tutte le informazioni reperibili in rete sul cittadino” hanno sostenuto.

“L’identità digitale è riconducibile nell’ambito dei diritti fondamentali della persona, quelli affermati dall’art. 8 (‘Protezione dei dati di carattere personale’), dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea e riconosciuti dall’art. 16 del TFUE” hanno fatto sapere i 5 Stelle.

“Il diritto all’identità digitale ricomprende il diritto alla riservatezza e protezione dei dati, il diritto all’oblio e il diritto all’accesso ad Internet” e di conseguenza il Movimento 5 Stelle richiede “che il Parlamento europeo riconosca il diritto all’identità digitale quale diritto fondamentale della persona, precisandone i contenuti e i limiti”.

“Toccherà poi alla Commissione europea adottare le necessarie misure idonee ad assicurare il pieno rispetto di questi diritti così sanciti” hanno detto ancora i pentastellati.

leggi tutto

Commenti Facebook

RELATED ARTICLES

Di Matteo-Bonafede, Travaglio: «Questa polemica oscura il vero motivo delle scarcerazioni di boss mafiosi e delinquenti comuni»

Di Matteo-Bonafede, Travaglio: «Questa polemica oscura il vero motivo delle scarcerazioni di boss mafiosi e delinquenti comuni»

Uno dei danni collaterali della polemica Di Matteo-Bonafede, oltre al festoso banchettare dei peggiori avvoltoi,

READ MORE
M5S: «Meloni vuole sfiducia Bonafede, ma nel suo partito ha arrestati per ‘ndrangheta»

M5S: «Meloni vuole sfiducia Bonafede, ma nel suo partito ha arrestati per ‘ndrangheta»

Con quale coraggio Giorgia Meloni chiede le dimissioni del Ministro Bonafede? Proprio lei che è

READ MORE
Nello Stato di New York 100 bambini con sindrome di Kawasaki

Nello Stato di New York 100 bambini con sindrome di Kawasaki

Almeno 100 bambini nello Stato di New York sono affetti dalla rara e pericolosa sindrome infiammatoria, simile

READ MORE
Esposto del Codacons su Burioni: «Vogliamo capire quanto costa il virologo ai cittadini italiani»

Esposto del Codacons su Burioni: «Vogliamo capire quanto costa il virologo ai cittadini italiani»

Arriva ora un esposto del Codacons alla Corte dei Conti sul virologo Roberto Burioni, ospite

READ MORE