Trump silura ministra interni, stanco di onda migranti

Trump silura ministra interni, stanco di onda migranti

Aprile 18, 2019 Off Di Redazione
Se ne va Kirstjen Nielsen, ad interim il commissario per la difesa di dogane e frontiere
L’amministrazione Trump perde un altro pezzo. Dopo le dimissioni lo scorso dicembre del capo del Pentagono Jim Mattis e del chief of staff della Casa Bianca John Kelly, se ne va anche la ministra dell’interno, uno dei pochi volti femminili del governo.
Trump ha liquidato anche lei con un tweet: “Il segretario della Homeland Security Kirstjen Nielsen lascerà la sua posizione e vorrei ringraziarla per il suo servizio”, ha cinguettato. “Ho il piacere di annunciare che Kevin McAleenan, l’attuale commissario per la difesa delle dogane e del confine diventerà segretario del dipartimento per la sicurezza nazionale. Ho fiducia che Kevin farà un grande lavoro”, ha aggiunto dopo un incontro alla Casa Bianca con la Nielsen, che alcune fonti definiscono burrascoso.
La mossa arriva due giorni dopo che il presidente, frustrato per l’aumento dei migranti al confine col Messico, ha ritirato la nomina di Ronald D. Vitiello per la guida dell’agenzia per l’immigrazione (Ice) spiegando che vuole una direzione “più dura”.

Leggi tutto