Cavallerizza, intesa su futuro complesso

Cavallerizza, intesa su futuro complesso

Cavallerizza, intesa su futuro complesso
Raggiunto accordo con Città e Prefettura

C’è intesa sul futuro della Cavallerizza, il complesso monumentale patrimonio Unesco nel centro di Torino gravemente danneggiato da un incendio nelle scorse settimane. Dopo le polemiche dei giorni scorsi, questa sera Città di Torino, Prefettura e occupanti hanno sottoscritto un verbale d’intesa che permetterà “di partire con la ristrutturazione del bene – spiega la sindaca Appendino – per restituirlo alla cittadinanza”.

L’accordo concede agli occupanti tutta la settimana per lasciare la struttura; per traslocare i materiali avranno a disposizione anche la prossima settimana. “Non si tratta assolutamente di uno sgombero”, precisa il prefetto Claudio Palomba, piuttosto di “un primo passo di fiducia reciproca”, come definisce la firma la sindaca Appendino.
Per proseguire il dialogo sulla Cavallerizza verrà anche istituito un tavolo permanente che si riunirà con cadenza mensile.

leggi tutto

Commenti Facebook

RELATED ARTICLES

Regolarizzazioni, testo chiuso tranne durata permessi

Regolarizzazioni, testo chiuso tranne durata permessi

C’è la durata dei permessi di soggiorno temporanei che ‘balla’ ancora nel testo sulla regolarizzazione

READ MORE
Sindaci Cagliaritano, l’11 non riapriamo

Sindaci Cagliaritano, l’11 non riapriamo

I sindaci della Città Metropolitana di Cagliari non emetteranno ordinanze volte a consentire la riapertura

READ MORE
EUROPA È IL NUOVO EPICENTRO DELLA PANDEMIA’ 15MILA MALATI, 1.439 GUARITI. IN LOMBARDIA

EUROPA È IL NUOVO EPICENTRO DELLA PANDEMIA’ 15MILA MALATI, 1.439 GUARITI. IN LOMBARDIA

L9.820 CONTAGIATI L’Europa è il nuovo epicentro della pandemia di coronavirus. Lo certifica l’Oms secondo

READ MORE
Bozza decreto, più mascherine e Cig per tutti, aiuti anti-virus

Bozza decreto, più mascherine e Cig per tutti, aiuti anti-virus

Più mascherine, più risorse per la sanità, e cassa integrazione per tutti. E la quarantena

READ MORE