Sembra proprio che la china non finisca più e i segnali di degrado strutturale delle strutture sociologiche della società in cui viviamo sia irreversibile. Una veloce discesa verso il baratro a cui fa da ovvio contraltare la richiesta di un “uomo forte” che con mano salvifica rimetta a posto le cose.

Ma non è una novità. Gli antichi greci, Giambattista Vico e Friedrich Nietzsche lo avevano già teorizzato.

Ma torniamo alla cronaca.

Un viaggiatore al terminal 3 (il più frequentato per via dei voli low cost) ha ricevuto un pugno in faccia da un tassista per avergli chiesto di attivare il tassametro. Che la situazione all’aeroporto Fiumicino fosse fuori controllo da anni è risaputo. Basti leggere le tante proteste di clienti che vengono “scaricati” invece di essere portati a casa da un servizio pubblico per il solo fatto di non essere” convenienti” per guadagno da parte dei tassisti.

Ma ieri si è veramente superato il segno.

leggi tutto

Di Redazione

La Redazione di Euronotizie.com è sempre alla ricerca di notizie che corrono in rete! Scegliamo le notizie che crediamo meritino l'interesse dei nostri lettori.