Inquinamento, sfruttamento del lavoro e disagi: l’altra faccia nera del Black Friday

Inquinamento, sfruttamento del lavoro e disagi: l’altra faccia nera del Black Friday

Inquinamento, sfruttamento del lavoro e disagi: l’altra faccia nera del Black Friday

File interminabili, isteria collettiva, disagi, inquinamento e sfruttamento del lavoro.
C’è un’altra nera realtà del Black Friday che non tutti considerano.
La giornata degli sconti anticipati che si celebra oggi, venerdì 29 novembre, ha delle importanti ripercussioni in diversi settori in tutto il mondo.
L’accanimento allo shopping oltre a creare code immense a volte può avere effetti letali. In passato infatti ha causato risse o altri episodi simili che si sono rivelati mortali. Potrebbe sembrare incredibile, invece dal 2006 ad oggi il bilancio è di 12 morti e 116 feriti. È quanto attestano le stime aggiornate sul sito americano blackfridaydeathcount.com.
Per molti i saldi pre-natalizi rappresentano la giornata per eccellenza del consumismo e della sovrapproduzione. E c’è chi cerca di prendere le distanze dagli effetti devastanti dello shopping pazzo. In Francia i deputati della commissione per lo Sviluppo sostenibile dell’Assemblea nazionale hanno presentato un emendamento contro il Black Friday. L’obiettivo è dire stop allo sfrenato consumismo.

I dati – Secondo quanto riportato dal Corriere.it durante il venerdì black “Acquistiamo senza pensarci un secondo, ma la spazzatura che creiamo durerà in alcuni casi per secoli”.
In Italia gli individui coinvolti nello shopping del Black Friday sarebbero oltre 20 milioni. È quanto attestano le stime del Politecnico di Milano. La spesa supererebbe oltre un miliardo di euro.
Il Black Friday genera il più grande volume di rifiuti dell’anno, lo rileva il rapporto di Freight Leaders Council. Sarebbero in tutto 82mila i furgoni utilizzati in un solo giorno dai corrieri per effettuare le consegne degli acquisti online.
Anche le condizioni lavorative dei fattorini non sarebbero tra le migliori: “In dodici ore devo consegnare 130 pacchi”, denuncia un corriere Amazon.

Manifestazioni “Block Friday” – La controtendenza del venerdì nero si chiama Block Friday.
È lo slogan di migliaia di attivisti che hanno manifestato oggi in tutto il mondo per dire no al Black Friday.
Ad organizzare gli scioperi sono i militanti dell’associazione Fridays For Future, il movimento di Greta Thunberg, ormai diventata la paladina del clima per eccellenza.
In Italia sono scesi in piazza oltre 300mila manifestanti.

“Black Friday è una malattia del sistema” – “L’effetto del Black Friday sull’ambiente è terribile”, lo afferma in un’intervista a Silenzi e Falsità Alessandro Silvello, attivista 25enne milanese, diventato quasi un vero e proprio leader.

leggi tutto

Commenti Facebook

RELATED ARTICLES

Corteo di 600 sindaci a Milano, Segre: lasciamo l’0dio agli anonimi della tastiera

Corteo di 600 sindaci a Milano, Segre: lasciamo l’0dio agli anonimi della tastiera

In Galleria Vittorio Emanuele II si canta Bella Ciao Oltre seicento sindaci sono arrivati da

READ MORE
Autostrade, Report: ecco tutti i viadotti a rischio. M5S: ‘Perché non intervengono?’

Autostrade, Report: ecco tutti i viadotti a rischio. M5S: ‘Perché non intervengono?’

“Fare profitto non può voler dire fregarsene della vita delle persone. Sono 200 i viadotti

READ MORE
Il M5S attacca Meloni: ‘Dice bugie, la nostra manovra contro l’evasione è per proteggere le piccole e medie imprese’

Il M5S attacca Meloni: ‘Dice bugie, la nostra manovra contro l’evasione è per proteggere le piccole e medie imprese’

“Come sempre, quando non si hanno argomenti, la si ‘butta in caciara’. Usiamo l’espressione romana

READ MORE
Mes, Deutsche Bank e il progetto di accollare i propri debiti sui Paesi dell’Eurozona

Mes, Deutsche Bank e il progetto di accollare i propri debiti sui Paesi dell’Eurozona

“L’imminente deterioramento della posizione fiscale dell’Italia – trainato dall’aumento dei rendimenti obbligazionari, dal rallentamento della

READ MORE