Le cucine classiche, dalle cappe ai piani di lavoro

Le cucine classiche, dalle cappe ai piani di lavoro

Aprile 11, 2018 Off Di ZenzCom

Tantissime persone in Italia hanno la passione della cucina: c’è chi si mette ogni giorno ai fornelli e chi ha tempo di farlo solamente durante il fine settimana, ma indipendentemente dalla frequenza con cui si svolgono queste attività è necessario avere sempre la certezza di contare su attrezzature funzionali e pratiche.
Ad esempio, in cucina non dovrebbe mai mancare una buona cappa aspirante, che permetta di rimuovere dall’aria l’umidità e gli odori che si sprigionano dalla preparazione dei cibi. Tali componenti olfattive, infatti, stuzzicano l’appetito e sono molto gradevoli prima di mettersi a tavola, ma una volta terminato il pasto possono diventare persistenti e moleste; inoltre l’umidità, nel lungo periodo, può alterare il colore delle pareti o dare origine allo sviluppo di muffe.
Cucina classica Snaidero
Una cappa dotata di ottime proprietà di aspirazione permetterà di evitare questi problemi e, oltre alla funzionalità, è necessario puntare anche su dispositivi che siano perfettamente in linea col design della cucina in questione.
[amazon_link asins=’B00J5SGAXY,B06XRWC6JZ,B00FF8659C,B06XC1T9F4,B001HHACHG,B01LL8WO6C,B01CUBVOM4,B00J5SDDS4,B0000BX8MA’ template=’ProductCarousel’ store=’semca-21′ marketplace=’IT’ link_id=’78d8c5e7-5388-11e8-adad-0383e3ce4dab’]
Lo stesso dicasi per i materiali e i colori che caratterizzano i piani di lavoro, altre componenti fondamentali delle cucine sia classiche che contemporanee. Come scegliere le soluzioni più pratiche e convenienti nel lungo periodo? È possibile optare per materiali come l’okite o il granito per avere la certezza di un’eccezionale durata e di un’ottima resistenza ai graffi, mentre per quanto riguarda la cromatica dei rivestimenti si consiglia di optare per materiali chiari che contribuiscano ad “alleggerire” il design della cucina e a farla sembrare più ampia e spaziosa.