I tappeti orientali confort ed eleganza per un arredo prezioso

I tappeti orientali confort ed eleganza per un arredo prezioso

Ottobre 28, 2013 Off Di Redazione

Da sempre i tappeti hanno un posto centrale nelle case: un bel tappeto va ben oltre la sua mera funzione di suppellettile, perchè condensa la bellezza della forma d’arte con il comfort del mobilio d’uso e l’eleganza di un oggetto di arredamento prezioso.
Nel mondo dei tappeti, quelli più belli e preziosi sono risaputamente i tappeti orientali, del resto è proprio in oriente che l’arte della creazione del tappeto si è sviluppata e ha conosciuto i suoi momenti più alti e significativi, non solo come ornamento delle dimore, ma anche dal punto di vista artistico e religioso.
La tradizione di annodatura orientale, che i testi storici cominciano a trattare solo dal 1500 D.C, è in realtà molto più antica e risale ad almeno 4 millenni prima e, ormai divulgata in tutto il mondo, ha raggiunto vette di tecnica artigiana insuperabili e una varietà infinita di composizioni cromatiche e figurative, testimonianze contemporanee di una cultura antichissima ma ancora oggi intatta nello spirito.
Per questo, prima di acquistare un tappeto orientale, bisogna conoscere cosa si va a comprare. Esistono, a seconda di dove vengono prodotti, 3 categorie di tappeti: i tappeti nomadi, realizzati dalle popolazioni nomadi e seminomadi e caratterizzati principalmente da motivi semplici; i tappeti rurali, orditi nelle aree di campagna e carattterizzati da motivi mediamente elaborati, ma incantevoli per la vividezza dei colori; e infine i tappeti di produzione urbana o da atelier, realizzati in aziende cittadine specifiche, in cui le irregolarità vengono eliminate ed è più facile ordire trame complesse e figurative. Ci sono poi i tappeti esclusivi, annodati a mano in laboratori di artigiani esperti, con prodotti di primissima qualità, che si caratterizzano per la straordinaria ricchezza di dettagli e l’incredibile densità dei nodi: sono i più pregiati e vengono spesso annodati in seta, che garantisce una qualità dei dettagli ineguagliabile.
Naturalmente ogni tappeto si distingue per lo stile del paese di provenienza: gli stili più comuni e conosciuti sono: persiano, afghano, caucasico, cinese, indiano, pakistano e turco.
Per tutte queste ragioni, l’acquisto di un tappeto orientale va considerato sotto ogni aspetto: l’utilizzo che se ne vuole fare, l’ambiente in cui verrà steso, la disposizione e il colore del mobilio circostante, la dimensione e naturalmente il costo. E’ chiaro che le caratteristiche intrinseche dei tappeti orientali, ne fanno oggetti di pregio ma per fortuna oggi, con l’abbattimento dei costi di distribuzione e la possibilità di comprarli online, è possibile acquistare un tappeto orientale a prezzi modici e del tutto accessibili.