E Commerce: tre SEO fatti da sapere

E Commerce: tre SEO fatti da sapere

Dicembre 1, 2014 Off Di Massimiliano Roveri

Quando si vende online è facile farsi prendere dall’ansia da prestazione. Proviamo a parlare di tre certezze da cui far nascere una strategia.

Tre cose… Cominciando dalla quarta

Perché più che con un fatto voglio cominciare da una considerazione, quella che anche in un altro post ho chiamato il “Fattore Cugino”: il settore del web è visto spesso come un territorio selvaggio le cui regole sono fumose e non scientifiche.
Allora, per esplorare questo territorio che agli occhi di chi si appresta a far nascere un E Commerce o un sito aziendale è una giungla inestricabile, ci si affida magari al proverbiale, ma solo presunto, esperto.
Il Cugino di turno: che qualche volta è davvero un cugino, o qualche volta è un collaboratore, un dipendente, che vengono assurti al ruolo di “esperto”, e come tali investiti della missione di far funzionare l’E Commerce o il sito di turno, possibilmente entro la settimana successiva, utilizzando ritagli di tempo rubati al suo “vero” lavoro.
Il tentativo fallisce, in genere, miseramente e velocemente.
Perché? Perché il funzionamento di un E Commerce, e la sua strategia e tattica di SEO (Search Engine Optimization) si fondano su parametri (anche) scientifici che hanno bisogno di veri esperti del settore.

Non c’è E Commerce senza SEO

Puoi (cercare di) vendere online la camicia, il paio di scarpe più belli del mondo. Il libro con il prezzo più basso. Il tablet con la migliore dotazione software compresa nel prezzo. Ma se i tuoi prodotti non vengono trovati, la qualità che hanno è inutile: forse serve solo ad aumentare la frustrazione per le mancate vendite. La strategia e la tattica SEO, progettate e quindi applicate da un esperto di ottimizzazione, fa sì che, a parità, il proprio prodotto venga trovato per primo (ovvero: conquisti un miglior posizionamento nei motori di ricerca, salga di posizioni su essi, scali la strada verso la prima pagina e la prima posizione sulla prima pagina).

Non c’è (buona) SEO senza blog

I dati presentati per esempio da HubSpot (in: 10 Stats About Inbound Marketing That Will Make Your Jaw Drop) non sono sorprendenti, ma eclatanti: corredare la propria piattaforma E Commerce di un blog significa migliorarne le potenzialità SEO di oltre il 400%. Come dire che “dimenticarsi” il blog significa perdere quattro clienti potenziali su cinque…

Non c’è (buona) SEO senza social

L’altra faccia della medaglia del buon funzionamento di un E Commerce è l’integrazione della strategia dei contenuti in chiave SEO con una buona propagazione sui social network: un capitolo a sé che richiederà magari altri post…
Immagine: pixabay.com