Arte: in museo Budapest quadri e opere su grande touchscreen

Un grande schermo touchscreen di 15 metri di larghezza, secondo i media locali il più grande al mondo, è stato messo in funzione a Budapest, al Museo delle Belle Arti.

L’enorme schermo interattivo permette ai visitatori di ammirare pezzi delle collezioni del museo, altrimenti difficili da apprezzare dal vivo.

Circa trecento sculture, dipinti e altre opere d’arte sono accessibili attraverso lo schermo Lcd e fino a quaranta persone lo possono utilizzare simultaneamente.

Il touchscreen è stato finanziato da fondi della Banca Nazionale magiara, che ha investito nel progetto circa 470.000 euro.

Il Museo delle Belle Arti della capitale ungherese ha riaperto i battenti lo scorso ottobre, dopo un programma di restauro durato tre anni e costato più di 4,7 milioni di euro.

Da allora, l’istituzione ha accolto più di centomila visitatori, ha specificato il direttore generale del Museo, Laszlo Baan, citato dai media di Budapest. Il museo è una delle più importanti istituzioni culturali d’Ungheria e vanta, tra le altre cose, la più ricca biblioteca nel Paese sulla storia dell’arte, un’ampia collezione di arte magiara, migliaia di disegni, stampe, dipinti, sculture, una collezione di opere classiche e dell’Antico Egitto. Il Museo fu creato nel 1906. (ANSA).

Redazione

La Redazione di Euronotizie.com è sempre alla ricerca di notizie che corrono in rete! Scegliamo le notizie che crediamo meritino l'interesse dei nostri lettori.