Manutenzione ascensori: cosa dice la norma?

Aprile 11, 2015 Off Di ZenzCom

La norma di riferimento per la manutenzione ordinaria è datata 1999: l’articolo 15 del DPR 162/99 stabilisce con precisione gli obblighi dei proprietari che sono tenuti ad affidare a una ditta specializzata o a una persona munita di certificato di abilitazione il mantenimento di ogni ascensore. Da quella data viene ritenuto vietato l’esercizio di qualsiasi impianto che non rispetta la seguente regolamentazione e che non si adegua alla normativa.
ascensori-euroliftLe attività ordinarie che il manutentore è tenuto ad eseguire sono principalmente due: le visite preventive e quelle di verifica di efficienza e integrità. Le prime sono finalizzate a eseguire le operazioni di pulizia e lubrificazione e a verificare il funzionamento dei componenti dell’impianto come le porte, le serrature, le funi e il loro stato di conservazione. Le altre sono utili a tenere sotto controllo l’integrità, l’efficienza e la sicurezza di tutti i componenti e i dispositivi annessi all’ascensore (le funi, i sistemi di allarme, i paracadute).
La frequenza minima stabilita per le attività di verifica è fissata in 1 volta ogni sei mesi mentre per la manutenzione preventiva si effettuano valutazioni su misura in base alle esigenze dell’impianto. Per la manutenzione ascensori a Verbania rivolgiti al leader del settore: Amca Elevatori effettua controlli periodici facendo attenzione ai regolamenti di legge.