Come gli impianti di sollevamento vengono dimensionati e costruiti

Sistemi di movimentazione industriale come gru a ponte, a bandiera o a cavalletto sono presenze diffuse all’interno dei contesti produttivi, soprattutto quando si parla del settore manifatturiero pesante. Grazie alla loro capacità di sollevare carichi anche molto gravosi, dell’ordine delle decine – talvolta anche centinaia – di tonnellate, questi sistemi elettromeccanici svolgono un ruolo insostituibile.

Gru a bandiera CostelmecCome viene effettuata la progettazione di questi impianti, e in che modo vengono soddisfatte le esigenze aziendali? Fondamentale è ovviamente la condivisione delle informazioni relative all’uso che si farà della gru e alle modalità operative, aspetti che devono essere discussi nel dettaglio tra cliente e progettista.

Bisogna ad esempio tenere conto del peso dei carichi ma anche della loro tipologia, ad esempio progettando impianti idonei all’impiego in stabilimenti alimentari, dove sono richiesti elevati standard di igiene, o con caratteristiche antidetonanti se nel luogo sono presenti sostanze a rischio di esplosione.

Una volta individuata la tipologia di impianto di sollevamento di cui si ha bisogno e stabilito il corretto dimensionamento, si valuta il suo posizionamento che ad esempio può essere in una posizione elevata (gru a ponte), con basamento a terra (gru a bandiera) oppure ancora a mezz’altezza (gru a mensola), solo per citare alcuni dei tanti casi pratici.

Data l’importanza della realizzazione è fondamentale affidarsi a una ditta specializzata come la Costelmec srl, che disponga di adeguata esperienza e approfondito know how tecnico.