Braccianti ridotti in schiavitù nel Salernitano: arrestato il capogruppo del Pd di Eboli

Braccianti ridotti in schiavitù nel Salernitano: arrestato il capogruppo del Pd di Eboli

Marzo 20, 2019 Off Di Redazione
Anche un politico salernitano è coinvolto nell’indagine sul caporalato che stanno conducendo la Procura Antimafia di Salerno e i carabinieri del comando provinciale.
Gli indagati sono 40, di cui 35 destinatari di misure cautelari. In particolare di queste 35 persone, 27 sono agli arresti domiciliari e otto hanno obblighi di dimora e obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.
Il politico coinvolto, secondo quanto riportato da “Salerno Today”, è Pasquale Infante, capogruppo del Partito Democratico al Comune di Eboli.
Gli inquirenti hanno ipotizzato che Infante insieme al marocchino Hassan Amezghal fosse a capo dell’organizzazione “specializzata” nel traffico di braccianti agricoli dall’Africa alla Piana del Sele.
L’articolo Braccianti ridotti in schiavitù nel Salernitano: arrestato il capogruppo del Pd di Eboli sembra essere il primo su Silenzi e Falsità.